NUOVO UTENTE
Con la creazione di un account

          Sarai in grado di:

   - Visualizzare dati riservati solo per te in area privata
   - Essere sempre aggiornati sulle nostre attività e servizi
 UTENTE REGISTRATO
Esegui il Login
 NomeUtente 
 Password 

      Recupero Password
REGISTRAZIONE
03-05-2022/17:08:00 Visitato: 135
Modelli di organizzazione e gestione della sicurezza sul lavoro, pubblicata la norma UNI

Le norme UNI, che regolamentano i livelli di sicurezza e qualità di molteplici settori dell’attività produttiva, sono emanate dall’Ente Italiano di Unificazione in coordinamento con gli istituti sovrannazionali, come l’ISO e il CEN, per stabilire standard di qualità e di operatività all’interno di quattro grandi settori:

  • costruzioni;
  • beni di largo consumo e materiali;
  • meccanica;
  • impresa ed organizzazioni societarie.

Lo scopo di tali norme è di stabilire standard comuni e livelli di qualità minimi volti a:

  • razionalizzare le attività lavorative;
  • armonizzare i processi e i flussi lavorativi;
  • aumentare il livello di sicurezza sul lavoro;
  • migliorare i processi di comunicazione e ottimizzare i rapporti tra imprese e collaboratori/clienti.

Nel campo specifico della sicurezza sul lavoro, rientrano nell’elenco delle norme UNI le seguenti materie:

  • sicurezza antincendio;
  • rifiuti;
  • carrelli industriali;
  • cantieri ed edilizia;
  • acustica;
  • DPI;
  • ergonomia degli ambienti di lavoro;
  • illuminazione;
  • macchinari.

La norma in oggetto, elaborata in collaborazione con l’Inail, fornisce strumenti pratici per il processo di asseverazione dei Modelli organizzativi e gestionali per i reati relativi alla salute e sicurezza sul lavoro da parte degli organismi paritetici secondo i seguenti principi:

  • linearità, oggettività, indipendenza e terzietà: forte dell’esperienza maturata dalla Fondazione nazionale sicurezza Rubes Triva attraverso l’applicazione delle prime prassi di riferimento in materia (UNI PdR 22:2016), l'Uni, con la norma in oggetto, definisce i criteri, gli strumenti e le metodologie necessarie per un’asseverazione qualificata e fondata su principi di linearità, oggettività, indipendenza e terzietà;
  • efficacia esimente: il rispetto della norma ha efficacia esimente dalla responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, secondo quanto disposto dall’articolo 51 del D.Lgs. 81/08, in virtù della quale gli organismi paritetici comunicano ogni anno all’Inl e all’Inail i dati relativi al rilascio delle asseverazioni. L’obiettivo è individuare criteri di premialità nella determinazione degli oneri dovuti all’Inail e facilitare i rapporti con l’autorità di vigilanza, per migliorare le condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

L’asseverazione scaturita dal rispetto della normativa Uni attesta, quindi, l’adozione e l'efficace attuazione dei MOG-SSL sia nelle aziende monoutility (ovvero quelle che operano in un solo settore) che in quelle multiutility (imprese di servizi di pubblica utilità pubbliche o private che operano contemporaneamente in più settori) dei servizi pubblici locali, al fine di garantire modalità uniformi su tutto il territorio nazionale.

 

WebTv UGL Comunicazioni  
 POSTE ITALIANE 3
 730 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 1
 CCNL AZIENDALI 3
 LAVORO E GIURISPRUDENZA 0
 BUSTA PAGA 2022 2
 PENSIONI / T.F.R. 0
CAMPAGNA TESSERAMENTO UGL COMUNICAZIONI 2022
Created & Powered By APL Sistemi
© 2022 FNC-UGL COMUNICAZIONI All Rights Reserved
FNC-UGL COMUNICAZIONI - Via di Santa Croce in Gerusalemme, 97 Roma
   
INFO
FNC-UGL COMUNICAZIONI
Dove Siamo | RSS
CONTATTI
Telefono  +39 06 70476547
Fax  +39 06 70476547
E-Mail  info@uglcomunicazioni.it
TERMINI E CONDIZIONI
Informativa sulla Privacy
Avvertenze
Cookie policy
MENU'
    Web Tv
    News & Comunicati
    Eventi
    Agenda
    Documenti
    Link & Numeri Utili
    Questionari & Sondaggi
    Domande Frequenti