NUOVO UTENTE
Con la creazione di un account

          Sarai in grado di:

   - Visualizzare dati riservati solo per te in area privata
   - Essere sempre aggiornati sulle nostre attività e servizi
 UTENTE REGISTRATO
Esegui il Login
 NomeUtente 
 Password 

      Recupero Password
REGISTRAZIONE
15-03-2017/16:26:00 Visitato: 229
….a proposito di rinnovo contrattuale

Dopo la momentanea sospensione delle trattative per il rinnovo del CCNL stanno girando in categoria comunicati e volantini contenti letture politiche strumentali dei fatti che hanno determinato il rinvio del confronto.

La responsabilità della mancata chiusura del CCNL il giorno 9 marzo è senz’altro della controparte aziendale che, nella fase conclusiva di una trattativa comunque difficile e complessa per i temi in discussione (part time, regole di relazioni industriali, regimi di orario, aumenti economici, trasferimenti ecc.), ha introdotto questioni dirimenti e pregiudiziali anziché offrire, come si fa di norma, mediazioni e avanzamenti che mettano d’accordo le Parti. Noi eravamo pronti a trovare soluzioni condivise.

Immaginare di ottenere in poche ore l’assenso sindacale (per la verità una parte del tavolo questo assenso lo ha dato immediatamente) su una proposta – l’area unica dei quadri – antitetica rispetto ai contenuti della piattaforma e mai discussa al tavolo negoziale fino a quel momento (proposta che ha notevoli ricadute di natura economica, gestionale e forse anche previdenziale per decine di migliaia di lavoratori) è stata certamente una valutazione poco prudente da parte aziendale.

Se qualche sindacato più riformista di noi pensa che la proposta aziendale sull’unificazione dell’area quadri sia una visione negoziale moderna o tuteli a sufficienza i lavoratori, ebbene noi la pensiamo in senso diametralmente opposto!.

Riteniamo invece che serva tempo per valutare questa proposta, ma soprattutto servano garanzie su come verrà utilizzata la totale fungibilità tra le posizioni che l’Azienda chiede. Occorre poi garantire le professionalità oltre che i livelli reddituali acquisiti.

Se alcune OO.SS. sono pronte a sottoscrivere un CCNL a prescindere dai contenuti ma solo come mero atto di fede, ebbene noi siamo laici.

Questo rinnovo è particolarmente delicato per la nostra categoria; i lavoratori ci chiedono di non abbassare le tutele normative oggi presenti, anche a costo di un euro in meno di aumento salariale. 

E noi cercheremo di portare in fondo il mandato che i lavoratori ci hanno affidato.

Roma, 15 marzo 2017

LE SEGRETERIE NAZIONALI

           SLP- CISL                                 FAILP-CISAL                      CONFSAL  COM                 UGL-COM

             

 

WebTv UGL Comunicazioni  
 CCNL AZIENDALI 2
 LAVORO E GIURISPRUDENZA 0
 PENSIONI / T.F.R. 0
 BUSTA PAGA 0
CAMPAGNA TESSERAMENTO UGL COMUNICAZIONI 2019
Created & Powered By APL Sistemi
© 2019 UGL COMUNICAZIONI All Rights Reserved
UGL COMUNICAZIONI - Via di Santa Croce in Gerusalemme, 97 Roma
   
INFO
UGL COMUNICAZIONI
Dove Siamo | RSS
CONTATTI
Telefono  +39 06 70476547
Fax  +39 06 70476547
E-Mail  info@uglcomunicazioni.it
TERMINI E CONDIZIONI
Informativa sulla Privacy
Avvertenze
Cookie policy
MENU'
    Web Tv
    News & Comunicati
    Eventi
    Agenda
    Documenti
    Link & Numeri Utili
    Questionari & Sondaggi
    Domande Frequenti