NUOVO UTENTE
Con la creazione di un account

          Sarai in grado di:

   - Visualizzare dati riservati solo per te in area privata
   - Essere sempre aggiornati sulle nostre attività e servizi
 UTENTE REGISTRATO
Esegui il Login
 NomeUtente 
 Password 

      Recupero Password
REGISTRAZIONE
23-01-2017/14:55:00 Visitato: 257
Concluso l'esame del processo di riorganizzazione 2016 ed avvio nuovi interventi di riorganizzazione 2017 in Poste Italiane

COMUNICATO PCL

 

Si è svolto ieri un incontro con l’Azienda con all’ordine del giorno:

  • conclusione esame del processo di riorganizzazione 2016 ed avvio nuovi interventi di riorganizzazione 2017.

L’Azienda ha illustrato, dal suo punto di vista, i risultati della implementazione ad oggi, dichiarando che i risultati sono positivi ed illustrando tutta una serie di dati inerenti il contesto, i volumi, i ricavi, la qualità gli algoritmi di calcolo, gli organici, la flessibilità operativa, la gestione delle eccedenze e la sintesi degli interventi svolti.

 Dagli interventi di parte aziendale  si evince in maniera evidente  che la nostra serrata azione di lotta e di sensibilizzazione delle istituzioni ha prodotto risultati: ha costretto l’Azienda a rivedere in aumento le zone: + 263,  ed effettuare  una serie di interventi correttivi per la editoria veloce ed i messi.

Ovviamente rimangono le distanze per quel che riguarda il giudizio sulla validità della nuova organizzazione, perché le notizie che ci giungono dai territori confermano un andamento fallimentare del nuovo modello e pertanto nel prosieguo del confronto  verificheremo la disponibilità dell’Azienda a procedere con modifiche strutturali del modello.

L’azienda ci ha successivamente presentato l’agenda degli argomenti riguardanti gli interventi previsti per il 2017  su cui confrontarsi, comunicando però che la partenza  di tali  interventi  è prevista comunque entro febbraio e pertanto se si dovessero prolungare i tempi del confronto ha paventato l’utilizzo delle modalità  di confronto di cui all’articolo 2 del CCNL.

Abbiamo dichiarato che l’agenda dei lavori dovrà necessariamente ricomprendere interventi strutturali sul modello anche per quanto riguarda le implementazioni già svolte ed abbiamo rimarcato che non è possibile comprimere  il confronto su temi così vasti ed importanti dandosi un termine ravvicinato che non consente un’analisi piena e completa dei problemi sul tappeto al fine di trovare soluzioni condivise.

Daremo la nostra disponibilità ad un confronto serio e serrato ma che possa utilizzare i tempi necessari per la sua conclusione.

Roma, lì 19.01.2017

LE SEGRETERIE NAZIONALI

 

WebTv UGL Comunicazioni  
 CCNL AZIENDALI 2
 LAVORO E GIURISPRUDENZA 0
 PENSIONI / T.F.R. 0
 BUSTA PAGA 0
CAMPAGNA TESSERAMENTO UGL COMUNICAZIONI 2019
Created & Powered By APL Sistemi
© 2019 UGL COMUNICAZIONI All Rights Reserved
UGL COMUNICAZIONI - Via di Santa Croce in Gerusalemme, 97 Roma
   
INFO
UGL COMUNICAZIONI
Dove Siamo | RSS
CONTATTI
Telefono  +39 06 70476547
Fax  +39 06 70476547
E-Mail  info@uglcomunicazioni.it
TERMINI E CONDIZIONI
Informativa sulla Privacy
Avvertenze
Cookie policy
MENU'
    Web Tv
    News & Comunicati
    Eventi
    Agenda
    Documenti
    Link & Numeri Utili
    Questionari & Sondaggi
    Domande Frequenti