NUOVO UTENTE
Con la creazione di un account

          Sarai in grado di:

   - Visualizzare dati riservati solo per te in area privata
   - Essere sempre aggiornati sulle nostre attività e servizi
 UTENTE REGISTRATO
Esegui il Login
 NomeUtente 
 Password 

      Recupero Password
REGISTRAZIONE
10-08-2015/00:00:00 Visitato: 277
DIRIGENTI UGL: TRIBUNALE ROMA ACCOGLIE TOTALMENTE NOSTRO RICORSO CONTRO CAPONE

Il Tribunale Ordinario di Roma, Sezione Terza Civile, ha accolto totalmente la nostra istanza cautelare sospendendo, in via di urgenza, la seconda autoproclamazione di Francesco Paolo Capone a Segretario Generale e a tutti gli atti conseguenti, tra cui la nomina dei componenti della Segretaria e gli atti con i quali è stata disposta la decadenza di numerosi consiglieri nazionali”.

E’ quanto rendono noto i dirigenti nazionali della Ugl, rappresentati dal Segretario Nazionale delle Comunicazioni e candidato alla carica di Segretario Generale, Salvatore Muscarella, attori dell’iniziativa giudiziaria.

“Ancora una volta, la giustizia sta facendo luce sulle tante gravi illegittimità e violenze messe in atto a partire dal Consiglio Nazionale del 28 ottobre 2014, volte ad imporre Capone e la lobby capeggiata dall’On. Polverini al vertice dell’Ugl.”

“Si sta aprendo una fase nuova che riporterà trasparenza e democrazia nel nostro Sindacato” – sottolinea Muscarella, che aggiunge: “abbiamo da sempre sostenuto l’illegittimità anche di tale seconda auto-proclamazione nonchè di tutte le arbitrarie espulsioni e decadenze, adottate con prepotenza ed in totale spregio dello statuto e della prima ordinanza del Tribunale di Roma, che già aveva sospeso l’elezione di Capone, al solo scopo di sovvertire gli organismi democraticamente eletti a favore di Capone e dei suoi sodali”.

“Già da oggi– conclude Muscarella – abbiamo riavviato i percorsi democratici che dovranno restituire alla UGL la dignità perduta finito un incubo che ha deturpato il nostro Sindacato. Finalmente tornano la verità, la partecipazione e la democrazia.

 

Note:

p.q.m.

1) in accoglimento dell’istanza cautelare, SOSPENDE l’efficacia delle determinazioni assunte dal CONSIGLIO NAZIONALE di UGL – UNIONE GENERALE DEL LAVORO in data 14 febbraio 2015 e in data 20 febbraio 2015 aventi ad oggetto le decadenze dei Consiglieri Nazionali; SOSPENDE l’efficacia della delibera di elezione di Francesco Paolo Capone alla carica di Segretario Generale di UGL emessa dal CONSIGLIO NAZIONALE di UGL – UNIONE GENERALE DEL LAVORO in data 20 febbraio 2015; SOSPENDE l’efficacia della nomina dei componenti della Segreteria Confederale di UGL formalizzata da Francesco Paolo Capone, nella qualità di Segretario Generale di UGL – UNIONE GENERALE DEL LAVORO in data 20 febbraio 2015;

2) RIMETTE alla sentenza di merito ogni determinazione sulle spese del presente subprocedimento cautelare.

 

WebTv UGL Comunicazioni  
 CCNL AZIENDALI 2
 LAVORO E GIURISPRUDENZA 0
 PENSIONI / T.F.R. 0
 BUSTA PAGA 0
CAMPAGNA TESSERAMENTO UGL COMUNICAZIONI 2019
Created & Powered By APL Sistemi
© 2021 UGL COMUNICAZIONI All Rights Reserved
UGL COMUNICAZIONI - Via di Santa Croce in Gerusalemme, 97 Roma
   
INFO
UGL COMUNICAZIONI
Dove Siamo | RSS
CONTATTI
Telefono  +39 06 70476547
Fax  +39 06 70476547
E-Mail  info@uglcomunicazioni.it
TERMINI E CONDIZIONI
Informativa sulla Privacy
Avvertenze
Cookie policy
MENU'
    Web Tv
    News & Comunicati
    Eventi
    Agenda
    Documenti
    Link & Numeri Utili
    Questionari & Sondaggi
    Domande Frequenti